skip to Main Content
ALLA SCOPERTA DEL TOILE DE JOUY

ALLA SCOPERTA DEL TOILE DE JOUY

Il Toile de Jouy romantico e classico

Solo a pronunciarne il termine “Toile de Jouy” si evocano scenette di ozio e vizio di damigelle corteggiate sotto agli alberi di giardini del settecento, scenette di pastorelli alle prese con piccoli animali, motivi di vita quotidiana pastorale ed agricola del settecento. Il blu ed il rosso sono i primi colori che ricordiamo del toile de jouy ma forse non tutti sanno che il tessuto nasce negli anni Sessanta del Settecento, con la Royal Manufacture di tela stampata a Jouy. E sarà proprio nei laboratori della fabbrica di Christophe-Philippe Oberkampf che Jean Baptiste Huet disegnerà la toile de Jouy appunto nella località francese di Jouy-en-Josas.  Inizialmente stampato tramite incisioni su legno poi il nipote Samuel Widmer,  inventerà la macchina per l’incisione dei cilindri di rame, che servirà per stampare il motivo su tela.

Uno stampato in cotone che evoca atmosfere d’altri tempi

La toile de Jouy è realizzata in cotone, non sbiancato o bianco sporco, su cui sono stampati motivi di vita quotidiana, scene pastorali monocromatiche dell’epoca. Da allora, la toile de Jouy si è evoluta con varie scene illustrate, ma sono i motivi del 1700/1800 che si trovano più spesso.

La moda ne ha fatto spesso ispirazione su vari fronti, il design lo ha “rubato” per applicarlo a vari oggetti e materiali ma l’origine del toile parla chiaro: il tessile è il fine più nobile per il motivo a toile de jouy.

Designer e stilisti hanno creato versioni “contemporanee” del toile rivisitando i contesti dei disegni ma quello che rimane intatto nell’atmosfera di questo tessuto è la raffinatezza e il decorativismo che emana: scene gioiose, contesti naturali che diventano piccole opere d’arte illustrate ricche di dettagli donando una senzazione unica nel suo genere. Le origini ne richiamano lo stile francese ma la “quotidianita” evocata diventa di tutti e presto il toile de jouy sarà ogni tessuto che ripropone scenette di vita pastorale o quotidiana illustrate (in stile settecentesco o più contemporaneo) che si intersecano tra loro creando un pattern continuo ed alternato.

Le proposte di toile di Lewis & Wood

Azzurro, rosso, blu su fondo bianco ma anche ocra e acquamarina sono i colori scelti per il Toile Baptiste di Lewis & Wood  basato su un disegno di Jean Baptiste Huet il tessuto fa parte della collezione Entente Cordiale. 

Disponibile anche la versione su carta da parati del toile de jouy.

Una soluzione unica e speciale per tendaggi e rivestimenti di imbottiti: divani, poltrone, sedie, panche, così come cuscini e biancheria da letto. Il toile de jouy rimane unico ed inimitabile, la sua classe e la sua eleganza si sposano con ambienti classici o country, camere da letto da sogno romantiche e dal fascino d’altri tempi.

Back To Top